HAHAKEE comoda penna capacitiva per iPad, iPhone e tanto altro

Per quanto l’iPad e l’iPhone abbiano degli ottimi schermi responsivi al tocco delle dita, spesso ci sono ambiti in cui l’uso di una penna sia più indicato, come prendere appunti velocemente, fare uno schizzo o cercare maggiore precisione ove le dita grandi e tozze non siano d’aiuto, prima di prendere questa penna avevo la Apple Pencil, davvero un’ottima stylus ma con il grossissimo difetto di funzionare solo ed esclusivamente con la serie Pro degli iPad, e per quanto fosse comoda, bella esteticamente e molto funzionale, risultava scomoda per altri aspetti più rapidi, come la possibilità di cambiare dispositivo senza doverla accoppiare tramite Bluetooth, la limitazione hardware che la supporta e il sistema di ricarica obbligatoriamente legato al connettore Lightning di Apple, per l’uso per il quale ne avevo bisogno quella stylus era decisamente sprecata e inadatta, per questo motivo ho iniziato a cercare altre penne, ma prendere una Wacom o simili non mi andava, troppo costose e più incentrate a chi fa disegno, avevo trovato delle penne cinesi ma la presenza di ferro nelle punte mi ha alquanto frenato, tanto che alcuni si sono lamentati di graffi sugli schermi, questo fin quando non ho trovato questa stylus capacitiva della Hahakee.

Confezione:

Come potete vedere dal video, la penna viene consegnata in un pacchetto abbondante e abbastanza elegante, a corredo ci sono un totale di quattro punte, una montata e tre di scorta, un cavetto Micro-USB e un manuale d’uso ridotto all’osso e in inglese.

 

Utilizzo:

La penna funziona sin dal primo istante che la tirate fuori dall’astuccio, cliccate il tasto, il led si illumina e vi basterà appoggiarla sullo schermo di un iPad anche vecchio o di un iPhone per poterla usare, in quanto non necessita di essere accoppiata tramite Bluetooth o altro, naturalmente questo implica anche la mancanza di funzioni avanzate come i livelli di pressione, inclinazione o anche solo il supporto della pressione di un tasto per passare da un pennello alla gomma come accade nelle Wacom.

 

In fin dei conti questa penna non fa altro che sostituirsi al vostro dito, alle volte, se inclinate troppo la penna o se toccate anche con il polso lo schermo, il display non avvertirà il tocco della penna, ma per il resto funziona bene, come potete vedere dal video è molto veloce nel rispondere.

 

Per la durata della batteria non so’ dirvi, non l’ho usata tanto da farla scaricare, ma anche solo se venisse rispettato il 50% della durata promessa sulla carta, per l’uso di una penna in ambiti così semplici basta e avanza.

Come potete vedere dal seguente video, ho testato la penna su diversi dispositivi, un iPad 1, un New iPad (il 3), un iPad Pro 12,9″ 1a gen, un iPhone 5S e una Nintendo Switch, fuori dal video l’ho provato anche su uno smartphone Samsung e una Nintendo 3DS con gli stessi risultati.

Informazioni RedFoxy

ha scritto 43 articoli in questo blog.

I commenti sono chiusi.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: