Come smontare e riparare il mouse Razer Naga

Dopo diverso tempo di utilizzo i mouse della Razer soffrono di un problema che inizialmente sembra banale, cliccando sul tasto sinistro del mouse si hanno frequenti casi di doppio click e di click imprecisi, inizialmente può sembrare un problema di sporcizia, ma purtroppo il problema è ben più complesso, in questo articolo vedremo come smontare, pulire e riparare questo fastidiosissimo problema che rende inutilizzabile il mouse.

Il mio Razer NagaQuando comprai il mio primo mouse della Razer (quello in foto) rimasi molto colpito per la qualità, ho usato tantissimi mouse di ottima fattura, con alti DPI, con tasti programmabili, prettamente da gaming o professionali, in tutti i casi avevo bisogno di un mouse capace di resistere a intense sessioni, essere preciso nel movimento specialmente nel disegno e soprattutto non deve farmi perdere tempo con problemi stupidi o malfunzionamenti dovuti ai driver o l’abbinamento hardware-software, quando presi questo mouse fui decisamente soddisfatto, e tutt’ora lo sono, ma dopo quasi due anni ho iniziato ad avere qualche problema, inizialmente era qualche doppio click sporadico, poi sempre più frequente, questo problema è sintomatico di quasi tutti i mouse, in quanto basta la classica sporcizia che i mouse tendono ad accumulare, come peli, polvere, sudore, per dargli fastidio, se poi si deposita sotto il pulsante si possono avere questi fenomeni di click imprecisi o doppi.

Ogni tentativo di pulizia dall’esterno si è rivelata inutile, spray pulenti, aria compressa, o qualsiasi altro espediente si è rivelato inutile, quindi l’unica operazione possibile rimasta è l’apertura e la pulizia diretta del mouse, per evitare di danneggiarlo ho cercato su internet, probabilmente come avrete fatto voi per trovare questo articolo, un articolo per smontare il Razer Naga, con non poca sorpresa trovai tanti utenti che si lamentano del problema di doppio click o di click continui relativi al tasto sinistro, incuriosito inizio a leggere e scopro tristemente che il problema risiede nei materiali con cui il perno del tasto è costruito: La casa madre ha scelto di utilizzare un mix di materiali più malleabili facendo si che a lungo andare il tasto cambi la sua forma fino a rendere il mouse inutilizzabile, obbligando così l’utente al cambio del mouse.

Razer Naga: Dettaglio del tasto sinistro deformato dall'usoCome potete vedere dalla foto, l’asta del tasto sinistro che va a premere sull’interruttore ha una forma ingobbita, in quanto la parte ha preso la forma del pulsante che va a premere, questo è un chiaro esempio di obsolescenza programmata, in pratica la Razer ha costruito il mouse pensando a farlo durare solo per un prestabilito numero di click, porta così l’utente a comprarsi un nuovo mouse non appena raggiunto il limite di sopportazione del materiale usato, questa è una pratica tristemente comune per tutte le aziende, dalla Apple alla Microsoft passando per tutte le multinazionali di qualsiasi settore incluse auto e lavatrici, in pratica alcuni componenti, software o hardware, vengono studiate per durare solo un determinato tempo, come un ingranaggio di plastica anziché in metallo, così che l’utente sia costretto a ricomprare il bene, un esempio classico, nonché il primo esempio di obsolescenza programmata, riguarda le lampadine a incandescenza, ove i produttori scelsero a tavolino il monte ore di durata massima delle lampadine in modo da obbligare le persone a comprare nuove lampadine.

Per fortuna a differenza delle lampadine a incandescenza, il muse Razer Naga può essere riparato in modo definitivo e con un costo quasi pari a zero!

Cosa avete bisogno:

  • Un cacciavite a croce piccolo
  • Una lima piccola (anche una lima per le unghie va bene)
  • Della colla a caldo con la relativa pistola o un accendino
  • Del lamierino che potete recuperare ovunque o della cera lacca
  • Una forbice robusta per tagliare il lamierino o un taglierino per tagliare la cera lacca

Iniziamo a smontare il mouse

RED_1524

Per prima cosa giratelo e togliete la striscia di plastica che percorre tutto il bordo del mouse, subito sotto troverete quattro viti a croce, svitatele e conservatele.

RED_1528

Tolte le viti basta tirare lungo il bordo del mouse per separare le due parti, il coperchio con i tasti superiori e il mouse vero e proprio con la parte logica e gli altri tasti.

RED_1537Nella foto ho evidenziato il pulsante del tasto sinistro, di sicuro ci sarà dello sporco e noterete anche dei segni dovuti alla pressione del tasto sinistro, pulite tutto, anche il resto del mouse, fatelo delicatamente, possibilmente con un getto d’aria non troppo potente o con dei pennelli, approfittatene di averlo aperto adesso per pulirlo come si deve, se no in futuro potreste essere costretti a riaprirlo per colpa della sporcizia accumulata.

RED_1539Per riparare il io Razer Naga ho utilizzato un pezzo di lamierino, l’ho recuperato dalla maschera di un vecchio computer che non uso, il lamierino deve essere molto fino ma rigido, ritagliatelo per essere grande quanto il piolo del tasto che dobbiamo riparare, poi piegatelo usando delle pinzette in modo da avere la stessa forma del piolo, nel caso in cui avete della cera lacca, potete utilizzare quella per ricostruire il piolo, o un qualsiasi altro materiale resistente ma soprattutto rigido, la sola colla a caldo non va bene come non sono adatte le colle tipo il Super Attack.

Siccome il lamierino e la piegatura dello stesso aumenterà la lunghezza complessiva del tasto, dovremo limare il piolo in modo da accorciarlo, per sapere la lunghezza giusta del piolo basta mettere il cappelletto fatto con il lamierino, richiudere il mouse e provare a premere più volte, se sentite il classico “click” del mouse a ogni tentativo vuol dire che la lunghezza è giusta, attenzione a non limare troppo o rischiate di rendere inutilizzabile il vostro mouse!

Razer Naga: Il tasto riparatoTrovata l’altezza giusta prendete la colla a caldo e mettetene una goccia sul piolo, quindi mentre è ancora calda inserite il cappelletto fatto con il lamierino, così che si incastri e rimanga bloccato quando la colla si raffredda, fatto questo avete finito, potete rimontare il mouse.

Spero che questa guida vi sia tornata utile, se volete potete lasciare un commento o chiedere altre guide scrivendo nei commenti.

Informazioni RedFoxy

ha scritto 42 articoli in questo blog.

Commenti (9)

Trackback URL | Comments RSS Feed

  1. Dante ha detto:

    io credo di avere lo stesso identico problema ma con il razer imperator….maledetti…usnao materiale scadente….cercherò di utilizzare la tua guida….grazie

  2. Dario Russo ha detto:

    Una guida ottima. Volevo solo capire se il lamierino rimane curvo o riesce ad assumere esattamente la forma ad angoli vivi del piolo originale.

    Per il procedimento con la ceralacca, va utilizzata ugualmente la colla? quando?
    Da quanto scrivi, la ceralacca dovrebbe essere utilizzata per riempire la parte concava del piolo usurato, giusto?

    • RedFoxy ha detto:

      Ciao!
      Non serve che il lamierino segua perfettamente la forma del piedino, io l’ho messo ricurvo, l’importante è che clicchi bene il pulsante e non tocchi altro, naturalmente non deve strofinare contro i bordi.

      Per la cera lacca non serve la colla in quanto quando è calda si attacca da sola

      • Dario Russo ha detto:

        Tra poco mi accingerò ad effettuare la riparazione con la ceralacca. Vorrei sapere se tu hai mai usato la ceralacca? E’ abbastanza dura da resistere a lungo o troverò nuovamente una concavità dopo pochissimi giorni? Pensi sia il caso di mettere sopra anche una striscia di nastro isolante?

        • RedFoxy ha detto:

          no ho usato il lamierino con colla perché avevo finito la cera lacca quella che uan volta calda diventa molto dura

          • Dario Russo ha detto:

            Dunque, sono riuscito a riparare il mouse usando la ceralacca. E’ stato arduo perché il materiale è tutt’altro che facile da lavorare, dato che solidifica nel giro di uno o due secondi. D’altro canto ho riempito il solco scavato dal microswitch sul piolo di plastica trasparente e ora il click del mouse ha cambiato persino il suono che produce. Sono soddisfatto. Consiglio, tuttavia, un prodotto Bostik “acciaio rapido” o qualcosa del genere, che probabilmente funzionerebbe meglio della ceralacca: è durissimo una volta solido, ma per seccarsi ha bisogno di più tempo. Alla prossima riparazione lo utilizzerò e vi farò sapere.

            Grazie dell’aiuto.

          • RedFoxy ha detto:

            Prego! ^^

  3. stefano ha detto:

    Io ho lo stesso problema con il Razer Diamonblack
    Ma sono passati 10 anni 🙂
    Pagato 50 euro a suo tempo

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: